Skid Biogas / 08.07.2019

Tra le fonti di energia rinnovabile si sente spesso parlare di biogas. Questa risorsa è molto utile perché permette il riciclo di materie organiche e favorisce la riduzione dell'effetto serra. Grazie a queste peculiarità, il biogas è considerato un ottimo alleato per un futuro più eco-friendly.Si tratta di un gas naturale costituito principalmente da: Metano (CH4); Anidride carbonica (CO2); Acido solforico (H2SO4); Ammoniaca (NH3). Questi gas derivano dalla fermentazione dei rifiuti organici domestici, agroindustriali e zootecnici. Una volta conclusa la fermentazione, il residuo ottenuto prende il nome di digestato, che viene impiegato in agricoltura come fertilizzante. Quest'ultimo ha un impatto positivo, dal punto di vista della salvaguardia ambientale, in quanto è prodotto da sostanze naturali che contribuiscono ad arricchire la microflora e la microfauna del suolo agricolo. Inoltre questo concime permette di fissare nel terreno l'anidride carbonica atmosferica riducendone la percentuale nell'aria e di conseguenza la diminuzione dell'effetto serra. Gli impianti per la produzione di biogas vengono utilizzati principalmente per la produzione di energia elettrica o in alternativa per raffinare e produrre combustibile per i mezzi di trasporto. In quest’ultimo caso, forse il più interessante, il gas viene purificato mediante il processo di upgrading (separazione a membrane) tramite il quale vengono eliminate le sostanze impure, ottenendo così biometano. Tale trattamento rappresenta una soluzione tecnica innovativa, già ampiamente sperimentata in Italia e all'estero. Con la separazione a membrane, gli impianti di raffinazione del biogas grezzo permettono di raggiungere livelli di purezza del metano intorno al 98% ed una efficienza di recupero della CO2 maggiore del 99%, rendendo questo procedimento ecologico e adatto ai più molteplici utilizzi.
Skid Biogas - Membrane